Il foro stenopeico panoramico

 

Parco Villa Mirabello

 

Sono sicuro e convinto che il fotografo amatore, non il professionista che vive la fotografia come un lavoro, trovi comodo e sicuro l’utilizzo di attrezzature particolari. Ovviamente bisogna trovare il tempo per fare una cosa, e farla in un certo modo. La molla mi è scattata in Sicilia, nella mia terra. Mi trovavo lì in vacanza e avevo una macchina fotografica, una Nikon 35mm, quindi una cosa abbastanza tranquilla, e mi ero prefisso di fotografare il Monte Pellegrino.

Avevo in mente di fare una fotografia panoramica, composta da più immagini. Non avevo con me delle ottiche particolari, ma delle ottiche normali. E quindi mi sono messo a fare tre o quattro scatti del Monte Pellegrino da una località balneare. Il mio intento era quello di metterle insieme con Photoshop e di avere un bel panorama 35×70, quindi una bella veduta. Riuscii nell’intento, però anche il lavoro in camera chiara fu bello tosto. Sicuramente mi ha portato delle conoscenze nuove, fu una bellissima avventura, ma nella mia testa si mise in moto un meccanismo nuovo.

Mi dissi: “ perché non cerchi di fare un qualche cosa che ti possa dare una fotografia panoramica vera e propria, senza diventar matto con gli spezzoni, i colori, etc.?” E così, per non ricorrere a macchine professionali che fanno direttamente fotografie panoramiche, buttai giù un piccolo schizzo, mi documentai, e feci una macchina fotografica panoramica. Ovviamente c’era il problema dell’ottica. Avrei potuto comprare, se ne avessi avuto la possibilità, una macchina tipo la Widelux, che fa il formato panoramico, invece ho costruito una macchina fotografica panoramica, però stenopeica, perché era un progetto al quale stavo lavorando da un po’ di tempo e quindi volevo sfruttare le due combinazioni.

Riuscii nell’intento, e adesso alcune produzioni che ho fatto sono direttamente su pellicola 120, quindi professionale. In un’unica seduta riesco a fotografare uno spezzone di pellicola che misura 6×18. Quindi tutto il Monte Pellegrino e oltre sta abbondantemente in questo spezzone di pellicola. È stata un’esperienza molto interessante. Poi vista con un’altra lettura, quella del foro stenopeico, che è la mia grande passione non ha prezzo.

 

widelux     foto1 5

 

 

Il formato stenopeico panoramico offre la possibilità, di riprendere stupendi  panorami su pellicola a colori o bianconero nel formato 120 o 220 professionale. Grazie all'angolo di ripresa di 160°, le immagini hanno respiro e profondità. 

 

 

 

Porto Ceresio
Veduta dalla Svizzera
Veduta Lavena ponte tresa
Ponticello ghirla
Santa Maria Sacro Monte
Villa Toeplitz panorama
Villa Mirabello Varese
Scalinata castiglione olona
Spiaggetta Porto Ceresio
1/9 
start stop bwd fwd